Gay, Stuart Milk a Napoli: «Città avanti su difesa diritti civili»

«Se al mondo ci sono persone che sono costrette a indossare una maschera, a nascondersi, significa che nessuno di noi potrà realizzarsi pienamente». Lo ha detto Stuart Milk - consigliere per i diritti civili del presidente degli Stati Uniti Obama e nipote di Harvey Milk, storico leader del movimento di liberazione omosessuale - intervenuto a Napoli alla presentazione del Pride in programma nel capoluogo campano l'11 luglio.



Milk, sottolineando che la città di Napoli «è avanti» sul fronte dell'affermazione dei diritti civili, ha affermato che «chi oggi porta davvero avanti il cambiamento, negli Stati Uniti come in Italia, sono i ragazzi che nei cortili delle scuole o a casa hanno il coraggio di dire chi sono, di rivelarsi, di metterci la faccia perché - ha aggiunto - una delle lezioni che ho imparato da mio zio è che serve la visibilità, l'autenticità». Secondo Milk è «fondamentale che la famiglia sia intesa come famiglia umana perché la famiglia diventa più ricca se include, se abbraccia tutti».



All'appuntamento, hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il Console generale Usa a Napoli Colombia A. Barrosse, la delegata alle Pari opportunità del Presidente del Consiglio Renzi Giovanna Martelli e il presidente del comitato provinciale Arcigay Antinoo Antonello Sannino. L'incontro è stato organizzato per «rimarcare il significato del Pride come momento di vera e propria celebrazione delle diversità e della ricchezza che le diversità rappresentano per la comunità tutta». «La nostra città - ha ricordato il sindaco de Magistris - in attesa che Governo e Parlamento scrivano una pagina importante sui diritti civili, ha già adottato alcuni provvedimenti e vuole essere d'esempio. Finalmente - ha aggiunto - anche il Parlamento di Strasburgo si è espresso e, dunque, è il momento di superare tabù intrisi di formalismi e cappe di tipo religioso».



Al termine dell'incontro, scambio di doni tra Milk e de Magistris che ha ricevuto un francobollo in edizione limitata realizzato in America per commemorare la figura di Harvey Milk.
Mercoledì 10 Giugno 2015, 18:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2015-06-10 22:19:00
Un vento sinistro soffia sui destini della nostra Patria Lo stato islamico avanza ,siamo invasi da centinaia di migliaia di profughi e non sappiamo neppure accogliere . Ma siamo impegnati ad allargare le braccia ai gay ed ai loro riti orgiastici che chiameremo "marimonio". Dio ci maledirà De Magistris e tu sarai disperso dalle schiere angeliche e rischi di esser gettato nella geenna !
2015-06-10 22:18:00
e allora ?? si parla si parla ma la situazione e sempra la stessa , ci dicano che fare x avere i diritti civili

QUICKMAP