Una ricercatrice sorrentina premiata per la migliore tesi in Optoelettronica

di Ciriaco M. Viggiano

SORRENTO. A 32 anni è già una delle menti più brillanti della Campania e d'Italia: la ricercatrice sorrentina Sara Coppola è la vincitrice del premio bandito dall'Istituto degli ingegneri elettrici ed elettronici (Ieee) per la migliore tesi di dottorato in Optoelettronica per l'anno 2015.



Il riconoscimento è stato conferito alla Coppola a Torino, in occasione di un convegno internazionale che ha visto i migliori scienziati italiani e stranieri confrontarsi sui laser e sulle energie fotoniche. Condotto sotto la guida di Pietro Ferraro, direttore dell'Istitutodi scienze applicate e sistemi intelligenti, il lavoro di Sara Coppola è stato premiato dalla commissione valutatrice "per la sua ricchezza scientifica relativa a tecniche non convenzionali di manipolazione dei materiali" e "per le diverse applicazioni dall'optoelettronica alle nanobiotecnologie".



Laureata in Scienze biomediche con 110 e lode, Sara Coppola è attualmente una ricercatrice dell'Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti "Eduardo Caianiello" del Consiglio nazionale di ricerche (Cnr). Ad accompagnarla a Torino per il ritiro del premio sono stati mamma Anna e papà Luigi con la sorella Amelia.
Lunedì 11 Maggio 2015, 16:36




QUICKMAP