Cagliari, donna rinviata a giudizio si dà fuoco davanti al Tribunale


Una donna di Carbonia rinviata a giudizio si è data fuoco questa mattina davanti al Tribunale di Cagliari. L'episodio è avvenuto poco dopo le 10. La donna, di cui al momento non sono state fornite le generalità, sarebbe andata in Tribunale insieme alla sorella, e da quanto si è appreso sarebbe stata rinviata a giudizio. Dopo la decisione del giudice sarebbe uscita dal palazzo di giustizia e utilizzando del liquido infiammabile, forse dell'alcol, si è data fuoco. Una persona che si trovava poco distante ha spento subito le fiamme che avevano già incendiato i vestiti, utilizzando un giubbotto. Sul posto è subito arrivata un'ambulanza del 118 che ha trasportato la ferita in ospedale con diverse ustioni. Il caso adesso è seguito dai carabinieri che stanno cercando di ricostruire tutta la vicenda.

È ricoverata all'ospedale San Giovanni di Dio la donna di 50 anni di Carbonia che questa mattina si è data fuoco davanti all'ingresso del palazzo di giustizia di Cagliari. La donna poco prima era stata rinviata a giudizio dal Giudice dell'udienza preliminare Giampaolo Casula per calunnia nei confronti dell'ex marito. Le sue condizioni non sarebbero gravi.
Giovedì 17 Dicembre 2015, 13:20 - Ultimo aggiornamento: 17-12-2015 12:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP