Caso Cucchi, la sorella Ilaria dopo il verdetto della Cassazione: «Adesso gli agenti parlino»

«I medici sono responsabili della morte di mio fratello, se lo avessero curato non ci sarebbe alcun motivo di parlare di lui e della sua vicenda». Lo ha detto Ilaria Cucchi commentando il verdetto della Cassazione che definisce «un nuovo inizio» e quella di oggi «è una giornata importante».

«Mi auguro che adesso, dopo il verdetto della Cassazione - aggiunge - gli agenti della polizia penitenziaria parlino di quello che è avvenuto a mio fratello e dicano tutto quello che sanno. Si respira un'aria completamente diversa rispetto a quando sei anni fa mi mandarono il certificato dell'autopsia di mio fratello: adesso vedo che la Procura ha voglia di fare chiarezza e mi sento finalmente in sintonia con i magistrati».
Mercoledì 16 Dicembre 2015, 00:19 - Ultimo aggiornamento: 16-12-2015 00:19




QUICKMAP