Conza, cacciatore nascondeva pallettoni per cinghiali

I Carabinieri della Stazione di Sant’Andrea di Conza hanno denunciato in stato di libertà un uomo originario del napoletano con l'accusa di bracconaggio. I fatti sono stati accertati a seguito di un servizio svolto nelle contrade del comune di Conza della Campania mirato principalmente all’accertamento di attività di bracconaggio nonché a tutela degli stessi cacciatori e del patrimonio faunistico della zona.

I militari hanno controllato un fuoristrada guidato da un 40enne in tenuta da caccia. A seguito di perquisizione sono state rinvenute nella disponibilità dell’uomo, diverse cartucce del tipo “palla unica” , non denunciate. Tale munizionamento viene utilizzato soprattutto per la caccia al cinghiale, vietata in questo periodo dell’anno.

Alla luce di quanto accertato, il 40enne è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, ritenuto responsabile del reato di detenzione abusiva di munizioni. Le cartucce, illegalmente detenute, sono state sottoposte a sequestro.
Sabato 12 Settembre 2015, 12:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP