Rimane incastrata sul water
salvata dopo 10 ore dai carabinieri

A+ A- Stampa
CICCIANO - Un’odissea… intestinale, una notte difficile. Molto difficile tra rabbia, dolori e disperazione. E’ quella che ha vissuto una donna di 63 anni di Cicciano nella sua abitazione in via Caserta, una delle strade principali dell’ex città della pasta. La donna, che pesa oltre 100 chilogrammi e vive da sola nell’appartamento, ha avuto forti problemi addominali e intestinali e si è rinchiusa in bagno. Da lì sono cominciati i primi problemi: a causa dei forti dolori la donna si è piegata e rigirata sul water finché è rimasta incastrata.

Sola in casa e bloccata la donna ha gridato per tutta la serata e anche nel cuore della notte. Nessuno però ha ascoltato la richiesta di aiuto della donna bloccata in bagno per circa 10 ore.

Solo in tarda mattinata un vicino e successivamente un passante hanno avvisato i carabinieri della stazione di Cicciano che sono riusciti a scavalcare la finestra dell’abitazione e “salvare” la donna che è stata poi soccorsa dai medici dell’ospedale Santa Maria la Pietà di Nola dove è stata ricoverata per accertamenti.
martedì 14 febbraio 2012 - 19:22
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?

CONDIVIDI L'ARTICOLO

DIVENTA FAN DEL MATTINO