Caserta. Rapina in gioielleria, ​preso
39enne nascosto a casa del papà

  • 2
I carabinieri hanno fermato un 39enne indiziato per la rapina in una gioielleria avvenuta a Pastorano, provincia di Caserta, il 10 ottobre scorso nel corso della quale rimase ferito da un colpo d'arma al torace esploso dai banditi il titolare dell'esercizio. Non è stato ancora identificato il complice. I militari della Compagnia di Marcianise hanno eseguito il provvedimento di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per i reati in concorso di rapina aggravata, tentato omicidio, porto illegale di armi in luogo pubblico e ricettazione. Il 39enne è stato rintracciato a Santa Maria a Vico nell'abitazione del padre, nascosto in una intercapedine ricavata nel muro di una stanza da letto e coperta da un grosso armadio, appositamente modificato con un pannello semovente per permettergli un agevole ingresso nel nascondiglio.
Venerdì 2 Dicembre 2016, 10:10 - Ultimo aggiornamento: 02-12-2016 10:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP