Adescano anziano promettendogli sesso e lo rapinano dell'auto. Tre denunciati, due sono minorenni

carabinieri auto notte
Avevano adescato un uomo promettendogli una notte di sesso. Poi una volta appartati in una zona isolata, lo hanno picchiato e gli hanno sottratto l'auto. Per questo motivo tre giovani, di cui due appena 17enni, sono stati deferiti dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Piedimonte Matese e adesso subiranno un processo. Le indagini sono scattate dopo la denuncia della vittima, F.P. 64enne della provincia di Benevento. I ragazzi attualmente sono in stato di libertà, ma dovranno rispondere del reato di rapina aggravata in concorso. Sono I.P., 25 enne, I.A., 17 enne, entrambi di Piedimonte Matese e N.A., 17 enne di Cusano Mutri (BN). I giovani, dopo una serata trascorsa nei locali di Piedimonte ed Alife, hanno indotto il 64enne a seguirli promettendo la possibilità di un’avventura amorosa, ma giunti in località San Pasquale di Piedimonte, una zona isolata e scarsamente frequentata, hanno aggredito e malmenato la vittima impossessandosi della sua Fiat Panda e del portafoglio contenente 300 euro. Le indagini dei Carabinieri hanno però consentito di ritrovare l'autovettura nel centro abitato di Piedimonte Matese. I giovani, nella loro corsa a tutta velocità, hanno perso il controllo della Panda finendo fuori strada, abbandonando lì il veicolo. Subito dopo i militari sono riusciti a identificare e rintracciare i tre malfattori che si aggiravano nelle strade adiacenti a dove avevano lasciato l'auto. Al termine dell’attività investigativa i tre rapinatori sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ed alla Procura per i Minorenni di Napoli in attesa dell’aprirsi dei procedimenti a loro carico.






 
Sabato 23 Gennaio 2016, 15:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP