«E adesso la palla passa a me», prefazione di Orlando per il libro di Mattone

Passione civile e umana solidarietà sono stati i due motori che hanno spinto Antonio Mattone a riflettere su malavita, solitudine e riscatto nel carcere. Ne è nato un volume che sicuramente farà discutere, «E adesso la palla passa a me», di cui si parlerà giovedì. Con l’autore, Gianluca Daniele, Chiara Marciani, Giuseppe Martone, Roberta Capone. Modera Maria Pirro.
 
E adesso la palla passa a me è la frase scritta da un detenuto in una lettera inviata all’autore. «Quando uscirò dal carcere la palla passa a me, come mi hai detto tante volte tu». Antonio Mattone, che ha partecipato come esperto agli Stati Generali dell’Esecuzione Penale voluti dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando, ha raccontato nel volume 10 anni di esperienza vissuti come volontario all’interno del carcere di Poggioreale e di altri penitenziari italiani, attraverso gli editoriali pubblicati su Il Mattino. Gli articoli trattano dei problemi e delle vicende di cui tanto si è parlato in questi anni. Sovraffollamento, sicurezza della società, violenza, salute, Opg, diritti negati, volontariato. Un viaggio dove alla fine un dato sembra inconfutabile: umanizzare il carcere farà bene a chi è detenuto come a chi non lo è.
 
Martedì 11 Luglio 2017, 14:11 - Ultimo aggiornamento: 11-07-2017 14:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP