Pompei, Commissione Ue approva i fondi per terminare il restauro: in arrivo 50 milioni

Cinquanta milioni di euro di finanziamenti europei sono in arrivo a Pompei per il completamento dei lavori di restauro del sito patrimonio mondiale dell'Unesco. Lo ha annunciato la Commissione Ue, certificando ufficialmente la decisione già presa negli scorsi mesi di far slittare il completamento del grande progetto Pompeì dal periodo di programmazione 2007-2013 all'attuale 2014-2020, per rimediare ai ritardi accumulati durante i lavori. L'intero progetto vale 105 milioni, 80 dei quali provenienti dal Fondo europeo di sviluppo regionale, il resto dal cofinanziamento italiano.

Entro il 2016 l'Ue era riuscita a sborsarne circa 30 su un totale di 40 spesi a Pompei. Con la decisione di oggi Bruxelles certifica la volontà di portare a termine il progetto stanziando i 50 mln (su 65) necessari per farlo. Il pacchetto d'investimenti finanzierà sia il consolidamento delle strutture e degli antichi edifici, sia la realizzazione di un sistema di canalizzazione e drenaggio delle acque e di altre opere di restauro e miglioramento, nonché la formazione del personale. La Commissione prevede che i lavori termineranno nel 2018. Investendo a Pompei «diamo il nostro contributo allo sviluppo economico della Campania, promuovendo il turismo e l'imprenditorialità», ha dichiarato la commissaria per la Politica regionale Corina Cretu.
Mercoledì 12 Aprile 2017, 13:30 - Ultimo aggiornamento: 13-04-2017 08:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP