La Ue chiede più capitale
e supervisione contro le sofferenze

L'Italia eviti gli errori commessi dal Giappone negli anni Novanta per gestire le sue sofferenze bancarie: forte ricapitalizzazione, incentivi e severa supervisione sono il mix giusto per ripulire i bilanci degli istituti. E' questa la ricetta indicata in un rapporto pubblicato dal think tank Bruguel di Bruxelles che analizza come «la lezione nipponica rappresenti un precedente di cui l'Italia e le sue banche, zavorrate da elevatissimi crediti non esigibili, dovrebbero tener conto». Il documento spiega come il decreto salva-risparmio sia stato un passo importante avvertendo però che in Italia mancano ancora «gli strumenti politici» per ripulire i bilanci e gli incentivi per usare questi strumenti.
Domenica 19 Marzo 2017, 15:11 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2017 12:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP