Spending review, Gutgeld: tagli da 30 miliardi l'anno

Dal 2014 al 2017 i capitoli di spesa eliminati o ridotti ammontano a 29,9 miliardi. E' il dato fornito da Yoram Gutgeld, commissario straordinario per la spending review, durante la presentazione della Relazione annuale. La Pubblica amministrazione ha contribuito per il 24% della spesa complessiva al netto del costo del personale, mentre i comparti locali hanno contribuito per il 17%. La revisione alla spesa - ha spiegato Gutgeld - ha creato due terzi delle risorse per il risanamento dei conti, la riduzione della pressione fiscale e il finanziamento dei servizi pubblici essenziali.  Il premier Paolo Gentiloni ha assicurato che è in arrivo «un dpcm per nuove regole del bilancio in particolare per i ministeri per poter programmare meglio le spese».

Nella P.A. esistono sprechi - ha affermato il Presidente del Consiglio - ma «farla facile è uno sport abbastanza diffuso e tutto sommato non conviene». I risultati della spending review sono «numeri considerevoli, sono numeri che in termini di aggregati di finanza pubblica sono importanti: creano, hanno creato e continueranno a creare spazio fiscale importante». Così il Ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha commentato la Relazione annuale sulla spending review del commissario straordinario del governo.
Martedì 20 Giugno 2017, 11:45 - Ultimo aggiornamento: 20-06-2017 18:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP