Agguato a Bagnoli, 24enne muore dopo l'arrivo in ospedale. Lo zio ucciso nel 2007 |Allarme faida

ARTICOLI CORRELATI
di Nico Falco

  • 1566
Un giovane di ventiquattro anni è stato ucciso a Bagnoli nella notte tra giovedì e venerdì. Pasquale Zito, imparentato con diversi pregiudicati della zona, è stato raggiunto da diversi colpi di pistola mentre si trovava nei pressi di via Maiuri, poco dopo la mezzanotte; soccorso e trasportato al San Paolo, è deceduto poco dopo il suo arrivo all’ospedale di Fuorigrotta.
 


Il ragazzo è il nipote di Salvatore Zito (e non il figlio come scritto in precedenza), ucciso nel 2007 in un agguato in via Diocleziano. Sul posto gli agenti del commissariato Bagnoli, agli ordini del dirigente Raffaele Pelliccia. Secondo gli investigatori l’omicidio potrebbe inquadrarsi nella faida che si sta svolgendo nell’area tra diversi gruppi criminali per il controllo degli affari illeciti tra Bagnoli e Cavalleggeri. 

Sempre ieri, a Napoli, un giovane è stato ucciso a colpi di pistola in pieno volto. Giuseppe Calise, ventiquattrenne napoletano, precedenti penali per stupefacenti, è deceduto poco dopo il suo arrivo all'ospedale San Giovanni Bosco, dove è stato trasportato in condizioni critiche: il referto dei sanitari parla di uno, forse più colpi di pistola in pieno volto.
Venerdì 5 Febbraio 2016, 07:58 - Ultimo aggiornamento: 05-02-2016 13:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP