Arrestato a Dubai il «socio» del re della cocaina: è napoletano

Arrestato a Dubai Gaetano Schettino, socio di Raffaele Imperiale, l'uomo che per più di un decennio è riuscito a inondare la cttà con un fiume di cocaina, agendo insieme al capo degli Scissionisti Rafffaele Amato. Di Schettino avevano scritto i magistrati nell'ordinanza con cui ne disponevano la cattura «Dalle attività di captazione, emergeva che lo Schettino era un uomo di strettissima fiducia sia dell'Imperiale che del Cerrone, principale anello di collegamento tra la parte del gruppo stanziale in Spagna - paese dal quale, come riferito da tutti i collaboratori di giustizia, partiva la maggior parte dei carichi di cocaina diretti in Italia - e i membri residenti in provincia di Napoli. Allo Schettino, era anche affidato il compito di avere contatti con i professionisti a servizio dell'Imperiale e la sua organizzazione»,

Il cerchio, quindi, sembra stringersi intorno al capo dell'organizzazione, Raffaele Imperiale, che ha abitato per anni a Dubai 
Giovedì 11 Febbraio 2016, 12:55 - Ultimo aggiornamento: 11-02-2016 13:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP