Napoli assicurazione auto. Sorpresa: Campania quint'ultima per denunce sinistri

PER APPROFONDIRE: assicurazione auto
A+ A- Stampa
Napoli e la Campania sono, da sempre, nel mirino per le vicende legate alle assicurazioni auto. Però l'ultima ricerca effettuata da Facile.it ribalta drasticamente quest'idea.

Il sito di confronto prezzi ha esaminato la sezione dei cambi di classe e ha scoperto che in Campania sono in pochi ad aver denunciato sinistri o richieste di risarcimento alle assicurazioni.

In cima alla classifica c'è l'Umbria dove è stato denunciato il maggior numero di incidenti, seguita dalla Toscana e dal Lazio.

La Campania è quint'ultima per denunce di sinistri seguita da Trentino, Basilicata, Friuli e Molise.

Alcuni analisti sostengono che lo scarso numero di sinistri è legato alla scarsa propensione dei campani ad assicurare le auto, malcostume (e reato) che verificano quotidianamente le forze dell'ordine con centinaia di sanzioni e sequestri per vetture senza copertura assicurativa.

CLICCA E LEGGI LA CLASSIFICA
giovedì 2 gennaio 2014 - 13:27   Ultimo agg.: 13:32
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?

CONDIVIDI L'ARTICOLO

DIVENTA FAN DEL MATTINO
 
DAI LA TUA OPINIONE  
COMMENTI PRESENTI (8)Visualizza tutti i commentiScrivi un commento
forse peche i campani hnno il terrore
di denunciare un sinistro,perche a differenza di quanto dicono ,l'assicurazione c e l'hanno ancora in moltiper cui: chiè senza assicurazione ...non gli ne frega niente di fare sinistri....chi viene disdettato ne denuncia tre quattro( la settimana scorsa ho visto il caso di uno che in tre mesi ...26 sinistri) ed infine chi ha l'assicurazione preferisce risarcire in maniera diretta,scappare o negare l'evento...ance con denuncie alle autorità.
esempio di ieri:
scusate ma avete fatto questo sinistro si o no?no..no...adesso vado dai carabinieri e denuncio tutto e tutti!! ok..scusate ma ci sarebbe anche l'intervetno della polizia stradale !?si ..forse ma la firma sul verbale ..NON E MIA!!!
e chest e tutt e juorn....

Commento inviato il 03-01-2014 alle 08:29 da giacobino

X Manuel-1
Leggo che sei malissimo informato, oppure non capisci l'articolo. Si sta parlando di RCA (Responsabilità civile) e non c'entra niente l'incidenza dei furti che si copre con un premio a parte ( Furto e incendio). Quindi le soc di assicurazione sono solo ladri.

Commento inviato il 03-01-2014 alle 08:26 da moods1956

Resta prima per numero di furti
Quando si fanno certi servizi è bene ribadire che siamo i primi per numero di furti. Se assicurare un motorino 125 a Bolzano costa pochissimo mentre a Napoli costa più di mille Euro dipende dal fatto che a Bolzano si registra un numero di furti vicino allo zero mentre da noi è un primato se non ce lo fregano. Nessuno ce l'ha con noi e le compagnie sanno bene come far quadrare i loro conti.

Commento inviato il 02-01-2014 alle 17:38 da Manuel-1

napoletano
avevo un motorino 125 e per assicurarlo dovevo sborsare euro 1320 l''anno. a fronte di euro 800 dell'anno scorso. cosi' sono stato costretto a togliermelo. (perche' sono uno dei tanti fessi che malgrato tutto rispetta la legge) pero' vorrei fare una domanda a questi( geni )analisti, perche' al centro nord un motorino 125 si paga all'circa euro 400 all'anno ? e poi se dite che vi evate l'assicurazione e' reato ,non e' reato i prezzi che fate voi assicurazioni verso il sud (specialmente la campania?)la verita' e che ilSUD dal1861 e' una mucca da spremmere.

Commento inviato il 02-01-2014 alle 15:08 da atuadifesa

Lo sapevamo da tempo
Chi si prende la briga di andarsi ad informare, sa da tempo che le nostre province sono quelle in cui l'incidentalità e la lesività hanno i valori tra i più bassi d'Italia. Il problema è che queste notizie non vengono affatto diffuse dai media, che ripetono da decenni la storia dei falsi incidenti e delle auto sprovviste di assicurazione. Cose vere, ma che non differiscono granché dai dati di altre province e non cambiano la sostanza delle cose. E di conseguenza sono per primi gli automobilisti napoletani ad autoconvincersi di pagare giustamente premi più alti. E le compagnie, che ricordiamo sono state condannate nel recente passato per aver costruito un cartello, che cosa fanno? Semplice, non gli par vero di potersi approfittare dei creduloni per aggiustarsi i conti e di conseguenza non si tirano indietro.

Commento inviato il 02-01-2014 alle 14:52 da Antonio_01

COMMENTI PRESENTI (8)Visualizza tutti i commentiScrivi un commento
Per poter inviare un commento devi essere registrato.
Se sei già registrato inserisci username e password oppure
registrati ora

Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

 
Indietro
Avanti