Campania, scoperti fatture inesistenti
e «furbetti» dell'Iva: oltre mille denunce

  • 38
Il bilancio 2016 della Guardia di Finanza in Campania segnala 757 indagini di polizia giudiziaria, cui si aggiungono 4.026 interventi fra verifiche e controlli fiscali a tutela del complesso degli interessi erariali comunitari, nazionali e locali. In questo ambito, rientrano anche 2.500 controlli per la ricostruzione della posizione reddituale e patrimoniale, con il ricorso a oltre 40 banche dati.

Denunciate 1.460 persone, di cui 3 tratte in arresto, responsabili di 948 reati fiscali, il 77 per cento dei quali riguarda gli illeciti più gravi di emissione di fatture per operazioni inesistenti. Individuati oltre 150 casi di frodi all’Iva, anche nella forma della “frode carosello”, 327 casi di evasione fiscale internazionale, 805 casi di evasione immobiliare (su un totale nazionale di 4.056), in particolare nel settore degli affitti in nero, nonché 795 soggetti che, pur avendo svolto attività produttive di reddito, sono risultati completamente sconosciuti al fisco.

 
Lunedì 20 Marzo 2017, 10:56 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2017 10:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP