Capri, due ragazzi stranieri presentano denuncia per aggressione subita durante la movida notturna

di Anna Maria Boniello

La notizia di una presunta aggressione a due ragazzi stranieri nel cuore della notte fra il 18 ed il 19 Marzo che era rimbalzata sul web dando fuoco alle polemiche è diventata ufficiale dopo che i giovani aggrediti, due ragazzi rumeni ospiti a Capri di una zia, hanno presentato denunzia nelle mani del vicequestore Maria Edvige Strina, esponendo i fatti che li hanno portati in ospedale dopo la lite con alcuni giovani del posto in una delle stradine del centro storico a ridosso della piazzetta. I fatti, secondo quanto esposto agli inquirenti, sarebbero accaduti per motivi non ancora accertati: un pestaggio di un gruppo di giovanissimi contro i due fratelli stranieri che hanno portato un passante a chiedere l'intervento del 118. I sanitari del 118 dopo le prime cure del caso in ospedale per alcune escoriazioni li hanno dimessi con una prognosi di 1 giorno. Ieri invece la svolta, in tarda serata i due ragazzi, uno dei quali accusava dolori all'addome, si sono recati in Commissariato ed hanno narrato la vicenda al Vicequestore Strina che immediatamente ha ordinato di acquisire tutti i filmati delle telecamere nella zona dove si è verificata l'aggressione, in particolare all'inizio di Via Fuorlovado all'esterno di un pub con lo scopo di identificare gli aggressori e stabilire la dinamica che ha portato alla rissa. Intanto uno degli aggrediti ha deciso di effettuare altri accertamenti sanitari e per tali motivi sarà affidato alle cure di una struttura sanitaria fuori dall'isola. Continuano le indagini nel mondo della movida notturna di Capri, dove molto spesso stanno accadendo questi episodi.
Martedì 21 Marzo 2017, 12:36 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2017 12:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP