Droga in Campania: a Napoli un'intera
famiglia a casa a confezionare eroina

A+ A- Stampa
Napoli - Tutti a casa a confezionare dosi di eroina. Madre, figlia e fidanzatino della ragazza si erano attrezzati: occhiali protettivi, maschere, guanti in lattice. E più di un chilo e mezzo di eroina da sistemare.

Quando i poliziotti hanno fatto irruzione nell'appartamento del quartiere Chiaiano quasi non poteva credere alla scena. Prima, però, hanno cercato di fermare due uomini presenti nell'appartamento che sono riusciti a fuggire dalla finestra.

Sequestrati 1600 grammi di eroina e 478 euro. In manette sono finiti Maria Michelini, di 42 anni, Fabio Sergio, di 22 anni, di Secondigliano, fidanzato di Ida Stocchi, 18enne. Sono tutti accusati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. La famiglia stava sistemando l'eroina nei cilindretti di plastica solitamente usati dai pusher che spacciare.

Ne sono stati sequestrati 1879. Nei confronti di Maria Michelini sono risultati anche precedenti per ricettazione. Le due donne sono state chiuse nel carcere femminile di Pozzuoli mentre per il ventiduenne si sono aperte le porte del carcere napoletano di Poggioreale. Gli agenti del Commissariato di Polizia Chiaiano di Napoli sono ora sulle tracce dei due fuggitivi.

Sempre ieri sera, la polizia di Chiaiano ha anche ammanettato uno spacciatore, Giuseppe Battipaglia, di 31 anni, sorpreso mentre spacciava eroina nel vicino comune di Melito. I poliziotti gli hanno sequestrato 4 cilindretti monodose di eroina e 85 euro. Battipaglia, già noto alle forze dell'ordine, è stato chiuso nella Casa Circondariale di Poggioreale.
mercoledì 13 febbraio 2013 - 11:57
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?

CONDIVIDI L'ARTICOLO

DIVENTA FAN DEL MATTINO
 
Indietro
Avanti