Fuochi di Sant'Antonio Abate, la tradizione non muore: superlavoro per i vigili del fuoco | Foto

ARTICOLI CORRELATI
di Mariagiovanna Capone

È bastato l'arrivo del buio per dare il via libera ai fuochi. Incuranti del pericolo a persone ed edifici, decine di cippi sono stati issati in onore di Sant'Antonio abate e hanno iniziato a bruciare in molte zone popolari di Napoli. Alle 18.30 la sala operativa dei Vigili del fuoco è già in tilt per il numero di chiamate.

In particolare si segnala un vasto incendio su vico Paradiso alla Salute, con una catasta di legname piuttosto alta e ampia che sta mettendo a rischio un edificio dove al primo piano è installata una caldaia. Altri fuochi segnalati a via Imbriani, piazza Mercato, vico Tutti i Santi, via San Giuseppe dei nudi ma anche a San Giovanni a Teduccio e Pianura. Record ai Quartieri Spagnoli con tre cippi issati.

 
Domenica 17 Gennaio 2016, 20:27 - Ultimo aggiornamento: 18-01-2016 00:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP