D'Alessio plagia «Io sono Napoletano»: il poeta diffida la Rai

ARTICOLI CORRELATI
di Maria Elefante

  • 366
«Io sono napoletano» diventa «Io sono fortunato di essere napoletano». La famosa poesia di Raffaele Moccia somiglia a un monologo di Gigi D’Alessio andato in onda durante la prima puntata della trasmissione televisiva Made in Sud. Un «pezzotto» secondo Raffaele Moccia che ha diffidato la Rai: «Ritengo che non sia stato reso un buon servizio alla poesia. Il monologo di Gigi D'Alessio non è la mia poesia. Ma ne riprende la struttura e intere strofe, certamente, ma non è Io sono napoletano».
 

La poesia di Raffaele Moccia è stata adottata dalla città e presto sarà il manifesto del primo congresso Meridionale che si svolgerà ad aprile a Capodimonte. «Ma sono molto amareggiato. Non ho mai acconsentito all’utilizzo della poesia che, dopo l’articolo apparso su Il Mattino.it, è stata registrata alla Siae. Resto dispiaciuto dal fatto che credo gli autori del programma fossero a conoscenza della paternità dell'opera, proprio in considerazione della grande eco che ha avuto negli ultimi mesi».

 
Giovedì 23 Marzo 2017, 22:36 - Ultimo aggiornamento: 24-03-2017 09:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP