Girolamini, riunione per agevolare la riapertura della biblioteca

0
«Una riunione per decidere quali strade intraprendere per favorire la riapertura della Biblioteca dei Girolamini anche attraverso una raccolta fondi che permetta di riparare, in parte, i danni accumulati in soli dieci mesi, da giugno 2011 ad aprile 2012, quando l'istituzione culturale unica al mondo è finita nelle mani di veri e propri predatori che hanno sottratto libri facendo danni enormi». Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha partecipato alla riunione indetta dal presidente dell'associazione Amici della Biblioteca dei Girolamini, Mauro Giancaspro nel foyer del teatro Augusteo. Alla riunione erano presenti, tra gli altri, l'assessore alla cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele, e Alba Caccavale, patron dell'Augusteo. «Con questo obiettivo ci siamo riuniti e per raggiungere questo obiettivo lavoreremo uniti, coinvolgendo istituzioni, imprenditori e privati cittadini perché la Biblioteca dei Girolamini è un patrimonio unico al mondo che Napoli e i napoletani devono difendere e valorizzare» ha aggiunto Borrelli augurandosi che «il 2016 sia l'anno della rinascita della biblioteca che è un punto di riferimento unico al mondo come dimostra la fila creatasi lo scorso 11 ottobre quando è stata riaperta per un solo giorno grazie all'impegno della direzione generale delle biblioteche».
Lunedì 25 Gennaio 2016, 22:09 - Ultimo aggiornamento: 25-01-2016 22:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA


COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP