Il sindaco di Napoli incontra i lavoratori di Almaviva e Gepin Contact

Recente manifestazione lavoratori della Gepin Contact
di Eduardo Improta

Si sono incontrati a Palazzo San Giacomo, il Sindaco Luigi de Magistris, l'Assessore al Lavoro, Enrico Panini, i segretari di categoria Osvaldo Barba, Slc Cgil, Salvatore Topo, Fistel Cisl, Massimo Taglialatela, Uilcom Uil, le rispettive RSU ed un nutrito gruppo di lavoratrici e lavoratori delle aziende Almaviva (per la quale si prospettano 400 licenziamenti) e Gepin (250 licenziamenti già effettuati).
Il Sindaco de Magistris, ribaditi i contenuti della ferma posizione assunta fin dall'annuncio dei licenziamenti, ha espresso la piena solidarietà e vicinanza sua personale e della città ai sindacati ed ai lavoratori minacciati di licenziamento o effettivamente licenziati e alle loro famiglie.
Inoltre, ha confermato la disponibilità ad intraprendere tutte le iniziative necessarie per difendere occupazione ed insediamenti produttivi, condividendole con i sindacati ed i lavoratori.
Al termine dell'incontro, dopo gli interventi dei segretari Barba, Topo e Taglialatela e di diversi lavoratori, si è convenuto sulla necessità di investire direttamente, da parte del Sindaco, i Ministri Poletti e Guidi per testimoniare le posizioni del Comune nettamente contraria ai licenziamenti.
Il sindaco, nel contempo, interverrà direttamente anche su Poste italiane che, con l'azzeramento dell'appalto a Gepin, ha determinato di fatto 250 licenziamenti.
Infine, si è convenuto di chiedere formalmente da parte del Comune l'apertura di un tavolo di confronto cittadino con le direzioni aziendali di Almaviva e Gepin affinché le specificità della città di Napoli e dell'area metropolitana siano adeguatamente riconosciute.
Confermata l'ampia disponibilità a partecipare a tutte le iniziative che verranno convocate da Cgil, Cisl e Uil, al termine della riunione si è convenuto in un prossimo aggiornamento dell'incontro in modo tale da tenere aperto e continuo un canale di comunicazione in difesa dei diritti delle persone.
 
Giovedì 24 Marzo 2016, 01:49 - Ultimo aggiornamento: 24-03-2016 01:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP