Incendio Taverna re. Il sindaco Poziello:
legge inutile sugli ecoreati»

di Tonia Limatola

Giugliano. Dopo l'incendio a Taverna del re, il sindaco Poziello attacca: "Inutile la Legge sugli ecoreati". Trova efficace, invece, la politica di smaltimento attuata dalla Regione. Una presa di posizione che fa discutere comitati e cittadini che già si infiammano sulla pagina FB del gruppo La terra dei fuochi.


"La presa di posizione e la determinazione del Presidente De Luca sulle bonifiche e sulla rimozione delle ecoballe incoraggiano a ben sperare, la conferma dell'origine dolosa dell'incendio di Taverna del re è però un fatto allarmante". A dirlo è il Sindaco di Giugliano, Antonio Poziello. "Ci auguriamo che magistratura e forze dell'ordine facciano al più presto piena luce su quest'episodio - aggiunge il primo cittadino-.


Dobbiamo individuare e punire i criminali che continuano ad attentare alla nostra salute. La camorra e le aziende collegate ai clan debbono restare fuori dal ciclo dei rifiuti". Il Sindaco attacca poi la legge sugli ecoreati. "La tanto sbandierata legge sugli ecoreati non ha risolto nulla -attacca-. Sposta solo molte responsabilità sui Sindaci senza attribuire loro risorse e strumenti. Credo sia il caso di rimettere mano alla legge e risolvere le tante contraddizioni che ha".
Martedì 21 Marzo 2017, 11:48 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2017 11:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP