Inchiesta Procida: davanti al Gip il colonnello Trotta sceglie di non parlare

Colonnello Giuseppe Trotta
PROCIDA. Si è avvalso della facoltà di non rispondere il comandante della Polizia Municipale di Procida, il colonnello Giuseppe Trotta, arrestato nella mattinata di venerdì scorso con varie accuse, dalla corruzione a plurimi episodi di falso in atto pubblico, nonché calunnia e peculato. Il colonnello Trotta, difeso dall'avvocato Guido Izzo, dopo pochi minuti ha lasciato l'ufficio del gip al Tribunale di Napoli per fare ritorno a Procida dove è ai domiciliari. Anche Maria Costagliola Di Polidoro, lavoratore socialmente utile e collaboratrice del comandante Trotta, si è avvalsa della facoltà di non rispondere.
Martedì 26 Gennaio 2016, 00:26 - Ultimo aggiornamento: 26-01-2016 00:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP