Ladri d'appartamento scatenati a Marano: cinque colpi in una sola notte. Ormai è emergenza sicurezza

di Ferdinando Bocchetti

Marano. Ladri d'appartamento scatenati, cinque furti in una sola notte. E' stata una nottata di terrore, quella appena trascorsa, per cinque famiglie di Marano. I topi d'appartamento sono entrati in azione in via Marano-Pianura, all'interno di una palazzina abitata da tre famiglie, al centralissimo corso Europa e in via San Rocco, zona periferica della città. I ladri hanno razziato di tutto: soldi, gioielli, monili, suppellettili. I furti sono stati denunciati ai carabinieri della locale tenenza, diretta da Francesco Tessitore.

Quella dei furti è una vera e propria emergenza, che si trascina da tempo immemore e che sta alimentando il dibattito, non solo politico, sulla necessità di potenziare i presidi di sicurezza e legalità sul territorio. Il tema più gettonato, anche sui social network, è quello della nuova Compagnia dei carabinieri, già realizzata con fondi comunali ed europei ma non ancora attivata.

Lo stallo si trascina da tempo e verte sulla ripartizione delle spese per le utenze, la manutenzione ordinaria e straordinaria dell'immobile di proprietà del Comune di Marano. Intanto il Consiglio comunale si è già espresso con un voto unanime: sì al potenziamento dell'attuale caserma, che servirebbe come il pane a una città con oltre 60 mila abitanti, sprovvista di un commissariato di polizia, dove si concentrano gli affari di alcune delle famiglie malavitose più pericolose del panorama regionale. E diventata, soprattutto di recente, territorio di conquista anche per le bande di criminali provenienti da Melito, Mugnano e Scampia.   
Domenica 31 Gennaio 2016, 19:36 - Ultimo aggiornamento: 31-01-2016 19:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP