Omicidio a Napoli, nel 2009 era stato minacciato il cognato della vittima

Il luogo del delitto
ARTICOLI CORRELATI
di Daniela De Crescenzo

  • 267
Nel 2009 era già stato minacciato il cognato di Davide Montefusco. Nell'ordinanza che portò in carcere 17 persone c'è il racconto dell'uomo, Donato Buonaiuto. Le dichiarazioni sono agli atti dell'inchiesta sul clan Sarno condotta dal pm Vincenzo D'Onofrio: «Da quando è stata resa pubblica la scelta di mio cognato Davide Montefusco di collaborare con la giustizia la mia vita è stata stravolta - racconta Buonaiuto -. A Ponticelli sono visto come un infame (frase che odo quotidianamente profferire al mio indirizzo). Vengo quotidianamente minacciato di morte non solo da pregiudicati minori, ma anche da soggetti legati al clan Sarno. La mia famiglia mi ha abbandonato».

 
Venerdì 22 Gennaio 2016, 19:47 - Ultimo aggiornamento: 23-01-2016 00:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP