Ponticelli, campo rom sgomberato ma restano quintali di rifiuti a ridosso di una scuola

ARTICOLI CORRELATI
di Alessandro Bottone

 Napoli. A distanza di sei mesi dallo sgombero del campo rom di via Argine a Ponticelli restano a terra ancora diversi quintali di rifiuti. Proprio a ridosso dell’istituto scolastico ‘Marie Curie’ giacciono sulla carreggiata materiali di ogni tipo. Plastiche, pellame, ma soprattutto pezzi di carcasse di auto e residui di lavori edili. Lo scorso 10 luglio la corposa comunità rom che risiedeva in numerose baracche fu invitata a lasciare gli spazi. Lo sgombero fu richiesto dalla Procura della Repubblica di Napoli. Allora il materiale utilizzato per gli alloggi di fortuna fu distrutto e portato via.
Oggi, però, la situazione è quella che vedete nelle foto. Un cumulo enorme che ricopre carreggiata, marciapiede e area verde adiacente. A poca distanza c’è un campo coltivato, poi numerose abitazioni e diversi locali commerciali. La situazione sembra peggiorata anche a causa degli sversamenti abusivi di rifiuti da parti di ignoti. La strada è fuori uso ormai da anni e c’è una sola abitazione, un rudere. Un luogo isolato, nonostante la trafficata via Argine.

 
Sabato 9 Gennaio 2016, 18:17 - Ultimo aggiornamento: 09-01-2016 18:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP