Attentato intimidatorio a Sant'Antimo: colpi di pistola contro l'auto del nuovo responsabile dell'ufficio tecnico

di Marco Di Caterino

1
  • 241
Colpi di pistola esplosi contro le due auto del nuovo responsabile dell’ufficio tecnico di Sant’Antimo. Un gravissimo ed inquietante episodio di intimidatorio, che segue di qualche giorno anche una tentata aggressione all’ex dirigente dello stesso comune. «Atti di inaudita gravità - ha dichiarato al telefono il sindaco Aurelio Russo - e segnali che il settore edilizio è fortemente inquinato dalla criminalità organizzata. Ho chiesto al tecnico, a cui  va tutto il nostro sostegno, di restare in carica. A breve terremo un consiglio comunale monotematico su questa delicata questione. Comunque, sono atti che non fermeranno la trasparenza della casa comunale».

Il raid intimidatorio è avvenuto la notte scorsa, in via Formia, una stretta traversa della centralissima via Roma.  Alcuni residenti della zona e lo stesso tecnico, hanno dichiarato ai carabinieri della compagnia di Giugliano, diretta dal capitano Antonio De Lise e ai militari della locale caserma, di aver udito, poco dopo mezzanotte, alcune deflagrazioni che sembravano essere le esplosioni dei fuochi artificiali. E invece erano i rumori degli spari, i cui proiettili hanno danneggiato la Volkswagen Lupo e la Fiat del tecnico comunale. L’uomo, solo questa mattina quando è uscito di casa per accompagnare il figlio a scuola, si è accorto di quanto accaduto, avvertendo i carabinieri. La vittima dell’azione intimidatoria ha dichiarato agli inquirenti di non aver mai subito minacce.  
Giovedì 12 Ottobre 2017, 12:52 - Ultimo aggiornamento: 12-10-2017 12:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-10-12 20:10:03
i vostri film seppur poveri di contenuti hanno molta fantasia

QUICKMAP