Campania. Corpo senza vita ritrovato sulla spiaggia: è il pescatore disperso a dicembre nel golfo di Napoli

Il cadavere ritrovato a Castellabate
ARTICOLI CORRELATI
di Antonio Vuolo

  • 653
È Rosario Brancaccio, 69enne di Napoli, l’uomo trovato privo di vita lungo il litorale di Castellabate. Si tratta di uno dei due pescatori scomparsi nel Golfo di Napoli lo scorso 9 dicembre.

L'allarme è scattato questa mattina. Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato trovato in mare, a pochi metri dalla battigia. Il rinvenimento è avvenuto sulla spiaggia del Lago a Castellabate. Sul posto sono andati gli uomini della locale stazione marittima, diretti dal maresciallo Pasquale De Vita e coordinati dal tenente di vascello Gianluca Scuccimarri dell'ufficio circondariale di Agropoli. Sul luogo del rinvenimento anche i carabinieri della locale stazione, diretti dal maresciallo Santino Musto e coordinati dal tenente Francesco Manna della Compagnia di Agropoli.
 


I vigili del fuoco di Vallo della Lucania hanno provveduto a recuperare il corpo, completamente saponificato. Nel pomeriggio è stato accertato che il cadavere era quello di Brancaccio. Il riconoscimento è stato fatto dal figlio presso la sala mortuaria dell’ospedale di Vallo della Lucania. La salma resta, invece, a disposizione dell’Autorità giudiziaria, che ha disposto l’esame autoptico. Decisivi per il riconoscimento un tatuaggio di una rosa sul braccio sinistro, un orologio ancora funzionante ed una tuta del Napoli, che l’uomo indossava.
Mercoledì 13 Gennaio 2016, 12:09 - Ultimo aggiornamento: 14-01-2016 12:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP