Capri: ieri sera a Villa Lysis in scena "L'Aria Blu"

di Mariano Della Corte

Ieri sera a Villa Lysis un pubblico molto interessato ed attento ha applaudito con clamore la messa in scena teatrale de “L' Aria Blu. Lettere da Capri. Mai scritte Mai spedite”. Un monologo a quattro voci, per l'abile regia di Ciro Fiengo, che ha visto alternarsi in scena quattro grandi protagoniste dello scorso secolo, la cui vicenda amorosa si incontra e scontra con quella dell'isola di Capri, grande sottotesto di tutta la narrazione. Per l'occasione presente l'autore del romanzo da cui è tratta la piece, Giuseppe Aprea, che ha ringraziato l'Associazione Apeiron e la compagnia Do. Te. Teatro per aver scelto di portare in scena un suo testo a cui ha dedicato tanto impegno.
 
 


Villa Lysis, un tempo dimora degli amori e dolori del Conte Fersen, si è trasformata così ieri sera nel palcoscenico delle struggenti vite delle grandi donne del romanzo. Ad alternarsi sulla scena Paola Neri nelle vesti di Asja Lacis in conversazione con l'amato filosofo Walter Benjamin, Laura Pagliara nei panni di Marjia Andreeva rivolta immaginariamente al suo Maksim Gorkij, Manuela Zara nel ruolo della Marchesa Casati Stampa in colloquio idilliaco con il vate Gabriele D'annunzio ed infine Sabrina Augusto sul palco come Faith Stone nel suo dialogo con l'amato scrittore Compton Mackenzie. Donne forti ma fragili, coraggiose, alcune volte ironiche, vanesie, sempre terribilmente sensibili, hanno ripreso voce, dando sfogo al proprio flusso di coscienza. Le mittenti non spediranno mai le loro parole, mai consegnate perché, come recita Laura Pagliara nei panni di Marjia Andreva, idealmente rivolta al suo Gorkij : "Mi accorgo ora mentre scrivo questi fogli, che essi fanno già parte della mia vita, sono anzi la mia stessa vita che vedo finalmente scorrere chiara davanti ai miei occhi".
Lunedì 17 Luglio 2017, 18:05 - Ultimo aggiornamento: 17-07-2017 18:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP