Nola. Mostra «Ratio et obsessio»: 50 opere rare di Mario Schifano nel convento di Santo Spirito

ARTICOLI CORRELATI
Ratio et obsessio”, la mostra allestita nel convento di Santo Spirito di via Merliano a Nola resterà aperta fino al 14 febbraio. Si tratta di un appuntamento importante per gli amanti dell'arte che potranno ammirare 50 opere rare esposte in Campania per la prima volta. Alla presentazione dei lavori dell’artista internazionale ha partecipato anche lo stilista Gianni Molaro che ha reso omaggio alla mostra ed alla città di Nola con due abiti scultura.

L’iniziativa, patrocinata dall’amministrazione comunale di Nola guidata dal sindaco Geremia Biancardi con l’assessore alla cultura Cinzia Trinchese, prevede l’esposizione della produzione di Schifano, illustrata in un catalogo delle edizioni Friarte, che segna il percorso artistico dal 1970 fino al 1998, anno della sua morte. A spiegarne i contenuti Pasquale Lettieri, Ermenegildo Frioni e Marcello Palminteri, curatori della mostra. Ai visitatori, ha spiegato Pasquale Lettieri “sarà offerta una collezione di opere rare che confermano il valore di uno dei protagonisti del ‘900 italiano”.
 


“La mostra di un importante artista come Mario Schifano – ha sottolineato il sindaco Geremia Biancardi - rappresenta un’iniziativa di prestigio che entra a pieno titolo nella dimensione culturale della nostra città. Trasferire alla conoscenza collettiva, la produzione dei grandi maestri è un impegno fondamentale per aumentare la crescita del territorio”.
“Puntiamo su nomi di spessore - ha detto infine l’assessore Cinzia Trinchese – per valorizzare ancor di più il ruolo centrale di Nola ed il ricco patrimonio culturale di cui la città è orgogliosa custode”.
Lunedì 18 Gennaio 2016, 19:03 - Ultimo aggiornamento: 18-01-2016 19:39




QUICKMAP