Premio Ponticelli allo storico Guido D'Agostino

Mercoledì 24 maggio alle 18.00 presso il cinema Pierrot e a seguire presso la Casa del popolo si svolgerà il “Premio Ponticelli”; organizzato dalle quattro associazioni storiche della zona: Arci Movie, associazione “Casa del popolo”, associazione “Il quartiere” eparrocchia di Santa Maria della neve, il premio intende valorizzare il lavoro svolto da personaggi del mondo della cultura, del giornalismo, dello sport, dello spettacolo e delle istituzioni che con il loro operato hanno messo in risalto e valorizzato le potenzialità del territorio di Ponticelli.

Per l’edizione 2017 il premio verrà consegnato al professore e storico Guido D’Agostino “per il suo fondamentale apporto alla divulgazione del sapere storico ed  alla costruzione di nuovi percorsi di ricerca, per l’infaticabile opera di rivendicazione del diritto alla MEMORIA, per aver sostenuto con la forza e la passione dei suoi studi “il ruolo di primaria importanza” che Ponticelli ha avuto nello sviluppo e nell’evoluzione storica della città di Napoli, per  il profondo rapporto umano, di affetto e di vicinanza con Ponticelli, consolidatosi in lunghi anni di frequentazione del territorio, nel dibattito culturale e civile”.

Saranno i rappresentanti delle quattro associazioni Roberto D’Avascio e Imma Colonna(Arci Movie), Aldo Cennamo (associazione casa del popolo), don Ciro Cocozza (parrocchia di Santa Maria della neve), Andrea D'Angelo (associazione il quartiere) a prendere la parola e a consegnare il premio (realizzato dall’artista Vincenzo Rusciano che con la sua opera ha sottolineato l’importanza della storia e dell’appartenenza al territorio.
 
Vincenzo Rusciano, nato a Napoli nel 1973. Il suo linguaggio si è andato sviluppando tra figurazioni cui si mescolano utensili tratti dall’archeologia. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni museali: MADRE Museo d’arte contemporanea di Napoli, MAC Museo d’arte Contemporanea di Lissone, e in note collezioni private italiane ed estere. Tra le ultime mostre personali ricordiamo: “Not so Bad in Capri”, Fondazione Villa San Michele, Anacapri, 2016, a cura di Maurizio Siniscalco; “Sponda” Chiesa di Sant'Aniello a Caponapoli, Napoli, 2014, a cura di Angela Tecce e Alberto Zanchetta.  
 
Sabato 20 Maggio 2017, 18:42 - Ultimo aggiornamento: 20-05-2017 18:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP