Rione Terra, tela salvata da incendio del 1964 torna in mostra

ARTICOLI CORRELATI
di Andrea Ruberto

L'incendio che colpì la basilica cattedrale di Pozzuoli, nella notte tra il 16 e il 17 maggio 1964, distrusse quasi completamente la quadreria della navata. «San Francesco invita Sant'Antonio a pregare», dipinto realizzato da Paolo Domenico Finoglio, fu l'unico quadro a rimanere miracolosamente integro in quanto collocato al riparo dalle fiamme nella cappella di San Procolo.
 

Oggi, a 53 anni di distanza, l'opera torna ad essere ospitata dal Rione Terra di Pozzuoli. La tela, a partire da questa mattina, è ora esposta all'interno del Museo Diocesano, restituita finalmente alla sua città natale. L'evento è parte integrante del programma del “Maggio d’Arte a Pozzuoli: il passato che ritorna”, organizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Diocesi di Pozzuoli e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Area Metropolitana di Napoli. A presentare l'opera Alessandro Migliaccio, direttore del Museo Diocesano di Pozzuoli, Alfonso Artiaco, assessore alla Cultura del Comune di Pozzuoli, e Giovanni Barrella, responsabile dei beni artistici e storici del Campi Flegrei, tutti accomunati dall'entusiasmo per il ritorno di questa tela dal grande valore storico, indissolubilmente legata alla città di Pozzuoli.
Sabato 20 Maggio 2017, 17:34 - Ultimo aggiornamento: 20-05-2017 17:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP