De Luca attacca i comuni: vergogna
non dare trasporto disabili a scuola

«È una vergogna che alcuni Comuni non garantiscano il trasporto pubblico per i bambini disabili. Privarli della possibilità di andare a scuola è più grave che privarli dell'assistenza sanitaria, perché si toglie loro il futuro». Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania nel suo intervento alla primavera del Welfare organizzata dalla Regione, riferendosi ad alcuni comuni che non garantiscono il trasporto per i disabili a scuola. «Vogliamo sostituirci alle amministrazioni inadempienti - ha detto -. Almeno nella fascia dell'obbligo bisogna garantire il trasporto scolastico ai bambini».

De Luca sul welfare ha spiegato: «Guardo alla politica con disperazione, immaginare di parlare di welfare con il ceto politico attuale è un'impresa quasi disperata. Si tratta di problemi molto complessi e c'è la propensione di sprecare una parte del lavoro nella finta democrazia, nella comunicazione del nulla più che nel lavoro per costruire qualcosa». Il governatore ha spiegato che verrà aperto «un forum permanente in assessorato sul welfare per condividere scelte e obiettivi. Partiamo dalla necessità di svegliare tutte le istituzioni, perché abbiamo uno stanziamento medio pro capite in Campania di 24 euro annui. Ma Salerno ne spende 97, Napoli 54, San Giorgio a Cremano 49, ma ci sono anche Comuni che investono sette euro pro capite. Ogni amministrazione deve essere chiamato alle proprie responsabilità».
Martedì 21 Marzo 2017, 13:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP