Napoli, la Valente a Bassolino: «La politica non è un fatto personale»

NAPOLI - Di Antonio Bassolino dice di apprezzarne «la passione, il coraggio, la testardaggine», di «stimarlo e di volergli bene», ma «la politica non è mai una questione personale. E Napoli vale troppo per esserlo. Lo dico ora e non ci tornerò più sopra. Guardiamo avanti, voglio parlare della città». Lo ha detto la deputata del Pd Valeria Valente, candidata per le primarie a sindaco di Napoli, durante l'inaugurazione della sua campagna elettorale, oggi a Napoli, nel teatro Augusteo che sfiderà l'ex Governatore della Campania.

Valente ha anche attaccato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris perché, a suo giudizio, «in questi anni ha fatto come quel bambino che si rifiuta di giocare, che se ne va col pallone se non si fa come dice lui. Il guaio è che per causa sua è Napoli, sono i napoletani a essere tagliati fuori da tutti i giochi. Abbiamo avuto un sindaco che non ha saputo stare al gioco di un corretto rapporto con le istituzioni». «de Magistris può fare le manifestazioni e disertare tutti gli appuntamenti che vuole; la città però deve andare avanti. Sui fondi europei - ha aggiunto - abbiamo bisogno di una filiera istituzionale che funzioni, non di aprire contenziosi ad ogni passo. Napoli ha bisogno di un Sindaco che sappia dialogare con Palazzo Santa Lucia, con Roma e con Bruxelles».
Sabato 13 Febbraio 2016, 19:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP