Torre del Greco, sale a tredici il numero dei consiglieri comunali dimessi: verso il commissariamento

ARTICOLI CORRELATI
  • 6
Sale a tredici il numero dei consiglieri comunali di Torre del Greco ( Napoli) che hanno rassegnato le dimissioni a seguito dell'arresto avvenuto lunedì scorso del sindaco Ciro Borriello, accusato di avere intascato «fondi neri» per presunti favori alla ditta Fratelli Balsamo nell'ambito del settore nettezza urbana. Poco fa si sono infatti dimessi dall'incarico i rappresentanti di Mpd Domenico Maida e del Movimento 5 Stelle Ludovico D'Elia.

Con loro sono tredici i consiglieri dimissionari, la maggioranza di quelli eletti nella quarta città della Campania (24). In precedenza avevano lasciato l'incarico Salvatore Romano, Clelia Gorga, Lorenzo Porzio e Michele Polese (Pd), Nicola Donadio e Giovanni Palomba (Ncd), Stefano Abilitato, Luigi Caldarola, Annalaura Guarino e Antonio Trieste (vicini a Forza Italia) e Alfonso Ascione (Lista civica).

Con questa situazione, appare assai probabile che la Prefettura prenderà atto dell'impossibilità di procedere alla surroga dei consiglieri dimissionari, dichiarando sciolta l'assise cittadina e nominando un commissario prefettizio che reggerà le sorti dell'ente fino alle elezioni dell'anno prossimo.
Venerdì 11 Agosto 2017, 16:40 - Ultimo aggiornamento: 11-08-2017 21:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP