Matrimonio da favola a Capri: centinaia di invitati da Hong Kong a Villa Lysis per le nozze di Feiping Chang

di Anna Maria Boniello

1
  • 1143
Capri - È stato il matrimonio più blindato quello di Fei e Lincoln, la coppia  di Hong Kong  che ha scelto Capri e la più bella e prestigiosa location dell’isola per celebrare il loro matrimonio: Villa Lysis. Un matrimonio destinato a fare epoca anche perché la Villa che la weddingplanner Diana Sorensen è riuscita ad ottenere è una vera e propria icona: una dimora storica in stile liberty, oggi di proprietà del comune, costruita agli inizi del ‘900 e dedicata dal suo proprietario, il barone Fersen, all’amore.
 
 

Diana Sorensen da grande perfezionista , è riuscita a creare una scenografia fiabesca, in sintonia con lo stile della fashion blogger, neo sposa, che ha seguito passo passo dallo scorso Settembre,  quando decise insieme al suo fidanzato di sposarsi a Capri.

Per ben tre giorni la Villa-Museo è stata chiusa al pubblico ed una schiera di artigiani, fiorai, tecnici, tutti isolani, ci tiene a sottolineare Diana,  hanno collaborato all’allestimento per trasformare l’antica dimora in una villa di stile neoclassico con un tocco hollywoodiano.
 
E per la cena di gala è arrivato il team del Capri Palace guidato dallo Chef stellato Andrea Migliaccio, che ha preparato per gli ospiti un menù tipicamente campano: dalla pasta fatta a meno, il pesce del golfo, e la scenografica torta nuziale ricoperta di fragole. Stupenda la sposa che indossava un vestito di haute couture, di Gianbattista Valli.
Ed anche per l’abito di post cerimonia straordinaria mise sempre griffata Gian Battista Valli. Non poteva mancare a chiudere la serata, vista la straordinaria bellezza del luogo, che si affaccia su un panorama mozzafiato, lo spettacolo di fuochi d’artificio e cannoni spara-coriandoli sugli ospiti.
 
Sicuramente del matrimonio del finanziere dagli occhi a mandorla, Lincoln e la fashion blogger Fei resterà una traccia per lungo tempo. Per sposarsi a Villa Lysis, sebbene la dimora sia già inclusa tra le destinazioni dove celebrare matrimonio per poche migliaia di euro, gli sposi hanno voluto lasciare una donazione al comune di circa 40.000 euro, per pagare i lavori  di restyling sulle facciate esterne e la ristrutturazione dei grandi infissi che adornano l’immobile.  Un finanziamento che va a completare i lavori già avviati dal comune, spiega il consigliere delegato al turismo, Antonino Esposito, che riguarda la realizzazione di un ponticello per consentire ai visitatori di accedere al tetto della villa, dove verrà restaurata anche la pavimentazione. La sera prima della cerimonia, come di rito, tappa alla taverna Anema e core.
 
Martedì 20 Giugno 2017, 12:19 - Ultimo aggiornamento: 20-06-2017 17:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-06-20 16:27:15
Molto bello, elegante e romantico. Forse l'unica nota stonata all'Anema e core!

QUICKMAP