Europa o muri perché il voto
vale per tutti

di Biagio de Giovanni

Domani la Francia va al voto, in una atmosfera drammatizzata dall’attentato di Parigi, ma la prima notizia che fa da sfondo a quell’avvenimento, decisivo per l’Europa come poche volte prima, giunge da terra tedesca dove la leader di «Alternativa per la Germania», Frauke Petry, ha dichiarato che non presenterà la propria candidatura alla cancelleria per il voto del prossimo settembre. Il populismo tedesco di estrema destra si arrende, è in caduta libera nel consenso dichiarato e nei sondaggi, una...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 21 Aprile 2017, 23:53 - Ultimo aggiornamento: 21-04-2017 23:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP