Spara all'ex e si uccide, ecco il piano segreto: Silvia era condannata da mesi

Silvia Tabacchi e Francesco Marigliani
0
  • 339
Silvia Tabacchi e Francesco Marigliani si erano lasciati a settembre dopo dieci anni trascorsi insieme e lui aveva accettato apparentemente la decisione della sua ex. Pochi mesi dopo le avrebbe sparato alla tempia e si sarebbe suicidato. Secondo gli inquirenti aveva escogitato il piano sin da subito prevedendo di ottenere il porto d'armi e di acquistare una pistola. Una lucidità che oggi stupisce non solo gli investigatori del comando provinciale di Viterbo ma anche chi conosceva lo studente di medicina 30enne.



"Silvia non aveva mai parlato di lui come di una persona pericolosa. Si sentivano spesso, si mandavano sms. Nulla faceva pensare a una conclusione del genere", hanno raccontato al Corriere della Sera i parenti della giovane, che frequentava un master a Roma. E per questo aveva deciso di incontrarlo un'ultima volta, come spiega il nuovo fidanzato: "Non aveva paura, non temeva per la sua vita".

Nell'auto oltre alla Glock calibro 9, comprata in un’armeria a Terni, c'era il porto d’armi ottenuto per uso sportivo e una lettera di tre pagine scritta al computer. In questa sorta di testamento ha ripercorso i dieci anni di amore con Silvia e le volontà di entrambi per i funerali e la cremazione, come se Silvia fosse d'accordo.
Domenica 19 Marzo 2017, 10:51 - Ultimo aggiornamento: 19-03-2017 16:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP