Jenni, incinta morta in casa:
da autopsia «no elementi significativi»

Jenni Galloni
0
  • 71
Non sarebbero emersi elementi significativi dall'autopsia fatta sul corpo di Jenni Galloni, la 25enne incinta al quarto mese trovata morta lunedì in un appartamento della periferia di Bologna, via Brodolini. L'esame, disposto dal Pm Stefano Orsi, è stato eseguito dal medico legale Federica Fersini. Per avere risposte sulla causa del decesso, dunque, bisognerà attendere l'esito degli esami istologici e tossicologici.



Ieri la madre della ragazza, originaria della provincia di Bari, aveva pubblicato sulla pagina Facebook della figlia la foto del suo cadavere: «Ora non la potete più toccare con le vostre sporche mani con le vostre false parole con i vostri plagi......non la potete più invitare a far festa ai rave....». Dopo più di 24 ore, il post ha raggiunto quasi 250 condivisioni, oltre 1.300 commenti e duemila 'reazioni'.
 
Giovedì 1 Dicembre 2016, 16:12 - Ultimo aggiornamento: 02-12-2016 09:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP