Migranti, ok della Ue al codice italiano per le Ong

ARTICOLI CORRELATI
2
  • 116
Via libera dell'Ue al codice di condotta delle Ong per i soccorsi in mare ai migranti. È quanto si apprende da fonti qualificate del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. L'ok è arrivato nella giornata di giovedì 13 luglio a Bruxelles, dove si è svolta una riunione a cui ha partecipato una delegazione del nostro Paese, rappresentanti di Frontex e della Commissione europea. L'incontro ha permesso di condividere un testo il quale prevede regole che consentiranno di disciplinare l'attività svolta dalle Ong nel Mediterraneo centrale. 

L'iniziativa, sottolineano le stesse fonti, è stata apprezzata come un passo importante per il nostro Paese. Al riguardo, infatti, l'Unione Europea ha espresso il proprio plauso, sottolineando come tale iniziativa sia stata già accolta favorevolmente durante il Consiglio dei Ministri dell'Interno, svolto a Tallinn, prevedendone l'inserimento nel piano di azione dell'unione europea.

Il codice, secondo quanto è finora trapelato, rappresenta un vero e proprio decalogo con indicazioni ben precise e principi portanti: dal divieto di entrare nelle acque libiche a quello di trasferire i migranti soccorsi su altre navi, dalla regolamentazione dei segnali luminosi alla dichiarazione delle fonti di finanziamento, dal possesso di certificazioni di idoneità tecnica all'obbligo di trasmettere le informazioni utili alle autorità di polizia italiane per l'attività investigativa. A chi non sottoscriverà il documento, potrà essere vietato l'attracco nei porti italiani. 

 
Domenica 16 Luglio 2017, 12:32 - Ultimo aggiornamento: 17-07-2017 20:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-07-16 17:24:24
alltri 1500 facciatosta che saputo delle leggi particolarmente vantaggiose del partito democratico sono sbarcati ieri in italia a sollazzarsi a spese degli italiani. Da notare le donne incinta e di come la buona novella dello ius soli abbia allertato le mammine d'africa a venire a sgravare in italia dove se sei italiana per sgravare ti devi pagare la clinica;se sei africano invece e' tutto gratis.Capito!Tutto gratis.Se sei italiano puoì morire di fame;se sei africano e' tutto gratis.E si il partito democratico e' il partito dei diritti e difatti i suoi elettori lo votano per questo.Poveri sciocchi pensano ancora che i diritti si riferiscano agli italiani. E invece no il partito democratico e' per i diritti ai clandestini, magari togliendoli a quei provinciali degli italiani.Hanno trasformato il paese in un bivacco a cielo aperto.Si sono venduti l'italia consentendo a qualunque natante di sbarcare gente nei nostri porti.Hanno minacciato la chiusura dei porti ma come sempre il cane che abbaia non morde e difatti hanno messo la coda tra le gambe e consentono a chiunque di sbarcare. Adesso se ne vengono con un ridicolo codice ong mentre clandestinisono stati sbarcati da navi inglesi e tedesche grazie alla vendita dell'italia del governo Renzi di cui prima o poi dovrà dare conto avendo accettato tutti clandestini in barba a schengen e poi mentendo agli italiani dicendo che il problema era il trattato che loro stessi avevano violato.
2017-07-16 14:03:10
potrà essere vietato l'attracco nei porti italiani. ! l´accento sulla a, quindi non é detto che i pidioti prefetti manderanno via gli scafisti delle ong, semmai gli offriranno caffé e pasticcini e diesel gratis affinché portino altri clandestini, in Italia la repubblica venduta . Chiedono per ogni cosa il permesso alla ue, senza contraddire gli ordini di chi non li aiuta per niente.

QUICKMAP