Roma, evacuata la stazione Termini:
«Persona armata di fucile sui binari»
Scatta la caccia all'uomo - Foto e video

ARTICOLI CORRELATI
di Ugo Cundari

ROMA - Allarme terrorismo alla stazione Termini di Roma: evacuato per due volte lo scalo ferroviario. Sul posto esercito e polizia e carabinieri che, armi in pugno, hanno fatto defluire le persone dai binari e dalle tre uscite. Chiusi, precauzionalmente, anche gli accessi alla la metro. Alcuni passeggeri hanno avvistato un uomo armato di fucile, poi fermato ad Anagni da un carabiniere che gli ha chiesto conto di quel mitra giocattolo. L'uomo, candidamente ha risposto: «È un regalo per mio figlio». Il militare, ignaro di quanto nel frattempo era accaduto a Roma, senza nemmeno identificarlo, l'ha giustamente lasciato andare. Soltanto dopo ha saputo  dell'allarme  scattato dopo che è stato visto in stazione un uomo armato di fucile, che rispondeva esattamente all'uomo fermato.
 


Il secondo allarme. L'allarme iniziale è poi rientrato, ma per poco tempo. Le persone sono state fatte rientrare in stazione quando ad un certo punto è riscattato l'allarme. Gli agenti, fucili e pistole in pugno, sono rientrati nella stazione facendo uscire tutti. Scene di panico. La situazione, al momento, è ancora confusa.

La riapertura. Sul posto sono giunte le forze speciali: unità dei Nocs della polizia di Stato incappucciati e con armi di precisione. Alle 20,36 la stazione è stata riaperta ma è palpabile la tensione. I treni potrenno subire ritardi fino a 30 minuti.

I controlli. All'interno della stazione le ricerche hanno dato esito negativo ma la polizia sta facendo verifiche anche all'esterno. A far scattare l'allarme è stata una donna che ha segnalato la presenza di un uomo armato di fucile. Immediatamente sono scattate le ricerche.

La metro. La metropolitana di Roma funziona regolarmente. Nonostante parte della stazione Termini sia stata evacuata in seguito alla segnalazione della presenza di un uomo armato di fucile, le due linee metro A e B, che si 'incrociano' nello scalo ferroviario, non hanno subito per ora ripercussioni.
Lunedì 25 Gennaio 2016, 19:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP