Roma, dopo la bomba d'acqua ancora nubifragi. Crolla albero sul furgone: 2 feriti

di Marco De Risi

1
  • 148
Un nuovo violento nubifragio si abbatte su Roma dopo la bomba d'acqua che ieri sera ha provocato disagi, blackout e allagamenti in tutta la città. Stamattina un albero è caduto in via Cola di Rienzo e ha occupato mezza carreggiata. Il traffico è stato deviato in via Fabio Massimo. Una forte grandinata ha colpito la zona sud della città.

Tragedia sfiorata a Ostia, dove in via Giuseppe Botti un pino marittimo, caduto per il maltempo, si è accasciato sul muro di cinta di un'abitazione e su un furgone parcheggiato nella via. Per fortuna nessuno è rimasto ferito.

In Via Pio IX, all'incrocio con Via Pineta Sacchetti, è crollato il muro di cinta di un supermercato formato da mattoni di tufo lungo 20 metri e alto 3, bloccando la rampa di accesso all'attività commerciale e ad alcuni box condominiali.


Vigili del fuoco al lavoro senza tregua dalle 20 di ieri alle 8 di questa mattina: circa 70 gli interventi effettuati sul territorio del Comune di Roma e Provincia. Dei 70 interventi effettuati circa 40 sono stati effettuati per allagamenti della sede stradale con difficoltà per gli automobilisti, allagamenti terrazzi e cantine condominiali.
 
 

Ieri sera la situazione peggiore è segnalata nella zone Magliana, Pisana, Portuense, Battistini, Balduina. Diverse chiamate sono arrivate ai vigili del fuoco da automobilisti in difficoltà a causa di sottopassi allagati e danni nei condomini.

A Borgo Vittorio, a due passi da piazza San Pietro, le forze dell'ordine hanno dovuto estrarre delle persone che erano rimaste bloccate in alcuni appartamenti nei piani seminterrati dei palazzi storici.

Un albero secolare è crollato sulla via del Mare, all'altezza di via Ostia Antica, bloccando la carreggiata.

Semafori e illuminazione pubblica in tilt in varie zone della città. Difficilissimo trovare un taxi, con alcune vetture rimaste bloccate nelle zone allagate.

Anche al Foro Italico, dove si stavano svolgendo gli Internazionali Bnl di tennis, le partite sono state sospese e il pubblico è dovuto fuggire per rifugiarsi dall'acquazzone.

Il maltempo ha così coronato una giornata già particolarmente critica per la capitale, con il guasto alla centralina della stazione Termini e la chiusura di un tratto della Roma-Fiumicino per il distacco di intonaci da un ponte.
Sabato 20 Maggio 2017, 00:40 - Ultimo aggiornamento: 20-05-2017 17:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-05-20 14:57:29
La colpa é della Raggi, secondo Orfini, dopo aver appreso che altri pezzi del pd (crocetta e co.) hanno dimostrato il loro interesse per il denaro pubblico, e quindi sono indagati, voleva fare il ballo della gioia e invece ha fatto il ballo della pioggia. Ah sta Raggi sempre lei!

QUICKMAP