Universiadi 2019, Napoli batte tutti: si terranno nell'area ex Nato a Bagnoli. De Luca: «Grazie a Renzi per il sostegno, pronti subito 20 milioni»

ARTICOLI CORRELATI
di Gerardo Ausiello

  • 2559
Le Universiadi estive del 2019 si terranno a Napoli. La fumata bianca è arrivata nel primo pomeriggio a Bruxelles. La manifestazione sportiva, che è un po' come i Giochi olimpici ma che riunisce gli studenti degli Atenei di tutto il mondo, si svolgerà dunque all'ombra del Vesuvio, nell'area ex Nato a Bagnoli ma non solo.

La decisione è stata presa dagli organizzatori dopo l'esame delle varie candidature. A Bruxelles, a rappresentare la Regione, il vicepresidente della giunta Fulvio Bonavitacola. Una scommessa vinta, in cui hanno creduto le amministrazioni locali e in particolare il governatore Vincenzo De Luca, che ha annunciato per l'evento l'immediato sblocco di 20 milioni di euro: "Ristruttureremo impianti sportivi a Napoli e in tutta la Campania, ci sarà un'occasione di rilancio mondiale per la città", ha assicurato l'ex sindaco di Salerno. 

Secondo le prime stime, elaborate dagli ispettori della Fisu, la Federazione internazionale degli sponsor universitari, e da quelli del Cusi, il Centro universitario sportivo italiano, all’ombra del Vesuvio si riverseranno più di 15mila persone solo tra atleti, organizzatori e addetti ai lavori. 

Al fianco della Regione si è schierato da subito il governo Renzi: il premier ha inviato agli organizzatori una missiva sostenendo la candidatura di Napoli. A fine febbraio in città sono quindi arrivati gli ispettori della Fisu e del Cusi che, accompagnati dall'assessore comunale allo Sport Ciro Borriello e dagli esperti del Coni, hanno effettuato sopralluoghi negli impianti sportivi e verificato direttamente gli aspetti legati all'accoglienza, dalle strutture ricettive al sistema dei trasporti. Infine oggi l'annuncio che la kermesse si terrà nel capoluogo partenopeo.

"L’assegnazione delle Universiadi 2019 - ha sottolienato De Luca - è una vittoria straordinaria per Napoli, per la Campania e per l’Italia. A Bruxelles, davanti ai delegati di tutto il mondo, è stata accolta la nostra richiesta di accogliere nell’estate del 2019 uno degli eventi sportivi di rilievo planetario insieme con le Olimpiadi e i Mondiali di calcio. Un risultato straordinario che ci impegna per i prossimi tre anni e per il quale dovremo essere all’altezza della sfida. Ringrazio il premier Renzi per il sostegno dato alla candidatura, un ulteriore segno di grande attenzione per Napoli e per la Campania. Avremo anche l’appoggio del Coni e del presidente Giovanni Malagò nell’organizzazione dell’evento".

Per il sindaco Luigi de Magistris "l'assegnazione delle Universiadi 2019 a Napoli e alla Campania è una prova evidente che la città è ritornata in testa a livello internazionale, sia per quanto riguarda la credibilità che la capacità attrattiva di eventi importanti. E' stata premiata la città d'Europa che ha il più alto numero di giovani e che ha dimostrato una presenza giovanile di primo ordine se vediamo quello che fanno i giovani a Napoli o se guardiamo ai dati delle startup".
Sabato 5 Marzo 2016, 15:41 - Ultimo aggiornamento: 06-03-2016 09:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP