«Uova contaminate anche in Italia», il paradosso delle importazioni

ARTICOLI CORRELATI
di Luciano Pignataro

  • 268
Le strade del cibo nel mondo globalizzato possono mettere in discussione persino le certezze della matematica. Già, perché se l'Italia è praticamente autosufficiente nella produzione di uova, come mai nei primi cinque mesi dell'anno ne abbiamo importate 610mila chili dall'Olanda? Anzi, perché ne importiamo oltre 50 milioni di tonnellate dalla Spagna alla Polonia, dall'Olanda alla Romania, dalla Francia alla Slovacchia? La risposta a questa domanda, come a tutte quelle che accompagnano episodi in cui scattano allarmi sui rischi per la nostra salute (mucca pazza, mozzarella blu, aviaria) è sempre la stessa: la continua corsa all'abbattimento dei costi. 

Continua a leggere il Mattino Digital
Sabato 12 Agosto 2017, 08:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP