Parco del Vesuvio, arrivano gli aerei ultraleggeri per avvistare gli incendi

di Francesco Gravetti

Ci saranno ancora militari dell’Esercito a sorvegliare l’area del Parco Vesuvio, ma è in arrivo anche una novità: aerei ultraleggeri per l’avvistamento di focolai di incendi. Il dato è emerso dall’incontro che si è tenuto in Prefettura, presieduto dal Prefetto Carmela Pagano, al quale hanno partecipato il vicepresidente della giunta regionale Campania, Fulvio Bonavitacola, il sindaco della Città metropolitana, Luigi de Magistris, i sindaci dell'area vesuviana, il vicepresidente dell'Ente Parco del Vesuvio, oltre ai vertici delle Forze dell'Ordine e ai rappresentanti dei Vigili del Fuoco e dell'Esercito.

Nel corso della riunione, de Magistris ha confermato l'adozione di una delibera già esecutiva che prevede lo stanziamento di 600.000,00 euro finalizzato all'acquisto di beni e mezzi utili allo spegnimento degli incendi da ripartire tra tutti i Comuni dell'area metropolitana. Ma si è discusso anche di rischio idrogeologico, che potrebbe riguardare le zone del vulcano interessate da incendi. I sindaci sono stati invitati a verificare i rispettivi piani di protezione civile, monitorando, in particolare, le reti di raccolta e di deflusso delle acque piovane, per individuare tempestivamente eventuali criticità tecniche che potranno essere affrontate anche grazie al sostegno della Regione.
Lunedì 7 Agosto 2017, 18:19 - Ultimo aggiornamento: 07-08-2017 18:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP