Vive in un appartamento con 200 conigli,
due criceti e tonnellate di escrementi

La casa del 58enne di Mestre
MESTRE - Viveva al terzo piano di un condominio che si affaccia su via Piave assieme a duecento conigli, due criceti e tre tonnellate di rifiuti.

A lanciare l'allarme alla polizia municipale è stato l'amministrazione del condominio al civico 35 dicendo che alcuni inquilini si lamentavano perché c'era il signore del terzo piano che viveva con alcuni conigli.

I vigili hanno fatto l'accesso nella casa il 16 novembre, sei giorni dopo la segnalazione, e si sono trovati di fronte l'incredibile.

L'uomo, 58 anni di Mestre, divideva casa con addirittura duecento conigli. E per non farsi mancare nulla c'erano pure due criceti. Il tutto in mezzo a montagne di rifiuti ed escrementi. Una situazione surreale che è stata rilanciata da 'Striscia la notizia' che ha dedicato un intero servizio alla casa di Mestre...
Venerdì 2 Dicembre 2016, 10:09 - Ultimo aggiornamento: 02-12-2016 12:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP