Colata di cemento sulla Grande Muraglia cinese
protesta sul web. Pechino: «Messa in sicurezza»

Una foto della sezione restaurata da Weibo
0
Le prime foto del discutibile restauro sono sono state pubblicate dal social network cinese Weibo. Il caso della Grande Muraglia, restaurata nel 2014 con cemento e sabbia, ha adesso fatto il giro del mondo, e piovono le critiche sulle autorità che hanno consentito un'operazione così invasiva.

Gli otto chilometri della Muraglia, patrimonio Unesco dal 1987, sono stati riparati coprendo le antiche pietre del selciato, per paura che la struttura cedesse, ma il restauro appare antiestetico e non professionale, come ammesso anche da alcuni funzionari cinesi.

Il capo del Bureau per le Antichità della provincia di Liaoning ha dichiarato che la struttura, antica 635 anni, è stata trattata riempiendo le buche sul tracciato e ponendo una copertura protettiva. Il vicepresidente della Great Wall Studies Society ha invece definito il restauro "essenziale e grezzo".

La porzione restaurata, per così dire, è risalente alla Dinastia Ming e si trova nella provincia settentrionale del Liaoning. Un’altra sezione è stata dipinta di bianco. Si è scoperto che i lavori erano stati affidati a una normale ditta edile. 
Venerdì 23 Settembre 2016, 19:33 - Ultimo aggiornamento: 23-09-2016 20:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP