Usa, choc durante la sepoltura: una gamba affiora dalla terra e si appoggia sulla bara del defunto

ARTICOLI CORRELATI
di Federica Macagnone

1
  • 1266
«Mi sento sopraffatta, stressata, depressa, non ho mai visto una cosa simile». Non è difficile credere alle parole di Sandra Butler che la scorsa settimana, già distrutta dal dolore per la perdita del padre Cleveland, stroncato a 85 anni da un infarto, ha subito un altro choc al momento della sepoltura: quando il defunto è stato calato nella fossa, Sandra ha visto affiorare dalla terra la gamba in decomposizione di un cadavere che è andata ad appoggiarsi proprio sulla bara di suo padre, accanto ai fiori. Una scena da film horror, quella avvenuta al Mount Holiness Memorial Park, nel New Jersey, in Usa, che è stata immortalata da un parente e che sta facendo il giro del mondo. Cleveland Butler ha lasciato quattro figli, nove nipoti e sei pronipoti.
 

Incontenibile la rabbia e la frustrazione di tutta la famiglia: «Gli operatori del cimitero hanno continuato a lavorare come se nulla fosse, non ci hanno detto nulla - ha raccontato Sandra - Per loro era solo lavoro, era tutto normale». Lei e il fratello Alonzo chiedono che venga avviata un'inchiesta per appurare come siano possibili incidenti del genere. «Sono arrabbiato - dice Alonzo - perché quegli operatori non hanno cercato di indagare per capire a chi appartenesse quella gamba. Cosa succede in questo cimitero, che ospita prevalentemente persone di colore come noi? I cadaveri vengono sepolti come spazzatura? Voglio capire, voglio un'inchiesta. Mi sento quasi in colpa nei confronti dei famigliari di quel defunto che non sanno come è stato trattato il cadavere del loro parente».

Il responsabile e il custode del cimitero, James Shmergel e Bill Plog, dicono che cose di questo tipo non sono completamente fuori dalla norma. «Quella era una tomba del 1969 - sostengono - È spiacevole che questo sia accaduto, ma d'altra parte questo è un cimitero. Gli operatori non si sono fermati, quando la gamba è affiorata, perché ritenevano che la cosa migliore fosse concludere la sepoltura al più presto. Per quanto riguarda la famiglia Butler, ci rendiamo conto che sia sconvolta dal dolore: e in circostanze come questa l'ultima cosa da fare, per noi, è entrare in polemica».
Sabato 12 Agosto 2017, 15:21 - Ultimo aggiornamento: 13-08-2017 18:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-08-13 12:37:52
che bella la bara azzurra.

QUICKMAP