Genova, Grillo mette fine al dissenso: «Chi non è d'accordo si faccia partito»

ARTICOLI CORRELATI
«Dobbiamo intenderci su che cos'è la democrazia. Una democrazia senza regole non è democrazia. Noi abbiamo le nostre, io sono il garante e le faccio rispettare. Chi non è d'accordo si faccia il suo partito». Lo ha affermato il leader del M5S, Beppe Grillo, rispondendo, a margine di un convegno organizzato dai 5Stelle sull'acqua pubblica, a una domanda sul caso Genova, dove alla vincitrice delle comunarie Marika Cassimatis, Grillo ha deciso di revocare l'uso del simbolo del movimento.
Lunedì 20 Marzo 2017, 16:37 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2017 19:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-03-21 14:13:34
il sindaco di roma (ex guitto) dice di essere il garante!! di cosa? chi non è con me è contro di me! se non votate il mio candidato vi caccio!! il movimento grillese sempre più simile ad un movimento fascio-leghista da avanspettacolo!!! a quando le put....rie???
2017-03-20 20:40:08
Più attaccate il M5S e più lo voteremo! Grazie.
2017-03-20 19:13:08
Quanto hai ragione Beppe. I veri dittatori e paraculi li teniamo al governo.
2017-03-20 16:56:22
noi parliamo e ci preoccupiamo di Trump.. il dittatore l'abbiamo in casa

QUICKMAP